Leira, dea della bellezza – Legacy of Magic

Leira – Dea dell’amore, delle arti e della bellezza

 

Leira è una delle sette divinità che costituiscono il pantheon del gdr online Legacy of Magic.

La religione di questo mondo di gioco è infatti politeista, cioè composta da più divinità, e la fede dei credenti si basa sul concetto che esistano delle entità, la cui essenza e il cui potere trascendono il mondo materiale, votandosi alle quali è possibile entrare sempre più nelle grazie della Divinità e ricevere da essa dei poteri e dei favori sovrannaturali.

Così come i mortali hanno bisogno dell’intervento divino di queste entità, allo stesso tempo quest’ultime hanno bisogno di più fedeli possibili, così da accrescere il loro potere e campo d’influenza.

La presenza di più Dei con i loro strabilianti poteri e i loro capricciosi voleri, si sa, rende un’ambientazione fantasy molto più suggestiva e palpitante.

La divinità è l’entità che crea, giudica e fa esistere. La sua volontà è potere puro e ciò che i personaggi vedono è la manifestazione pratica della sua immaginazione e dei suoi desideri. Per questo motivo queste creature la venerano, sperando di ingraziarsela e spingerla a dare loro protezione.

Personalità divine, colorite e archetipiche sanno dare quel tocco in più che rende caratteristica e indimenticabile l’esperienza di gioco in un gioco di ruolo fantasy: è il caso delle 7 divinità di Legacy of Magic e con questo primo articolo di una serie dedicata a questi dei andiamo a conoscere Leira.

Leira è una divinità molto complessa, ma che in ogni caso rappresenta sempre la forza dell’amore nelle sue diverse espressioni al fine della fecondità o della conservazione della vita.

Giunta sul mondo terreno, si narra si sia presentata agli esseri mortali emergendo dalle spume del mare e incantando con la propria bellezza chiunque l’abbia guardata.

Il simbolo di Leira è una delicata e bellissima rosa, con nove petali: la leggenda racconta, infatti, che ella portò in dono al mondo una rosa con nove petali, uno per ciascuna arte di cui questa Dea è protettrice.

Grazia e bellezza sono altri due sue tratti distintivi, peculiarità cruciali per avere la sua benevolenza.

Dotata di sensualità e gioia, si mostra talvolta ai mortali sotto forma di una bellissima giovane sorridente, amante della danza e delle feste.

Leira è anche la più civettuola e scanzonata delle Divinità e si dice che nessuno possa resistere al suo fascino, donna o uomo mortale che sia.

Come ogni altro suo pari, Leira possiede anche un lato oscuro: si dice infatti che questa dea sia particolarmente gelosa delle attenzioni verso altre divinità, oltre che pericolosamente lunatica e distratta.

Molto spesso si presenti ai propri credenti sotto spoglie mortali, ma la sua essenza trascende la comprensione umana e non è infrequente che questa dea si mostri senza rivelare la propria identità, amando infatti assumere, quando le aggrada, aspetti differenti da quello più conosciuto, tuttavia sempre femminili e distinti da una bellezza e una sensualità senza pari.

Essere fervidi credenti in Leira, oltre a garantire la sua benevolenza divina, schiude la possibilità di accedere a incredibili skill, riservate ai campioni di questa divinità. Avere al massimo la barra di benevolenza divina da parte di Leira, infatti, sblocca skill come Melodia del Tempo, in grado di astrarre un oggetto dal flusso temporale degli eventi, o come Rapiti dalla Bellezza, che dona un’aura divina in grado di inebriare, sedurre e/o imbambolare chiunque si trovi entro i 20 metri di distanza.

Se questo breve articolo su Leira, la dea di Legacy of Magic, ti ha incuriosito, puoi scoprire il resto della mitologia e dei poteri di questa divinità sul gioco di ruolo all’indirizzo www.legacyofmagic.com

 

Condividi

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti